19 giugno 2013

Il buio oltre la siepe



Il buio oltre la siepe è una lezione di vita. Attraverso gli occhi di due bambini scopriamo il senso/significato della più grande e fondamentale emozione della specie animale. Quando qualcuno ci chiederà: ma che cosa è la paura? Risponderemo: guardati Il buio oltre la siepe e comprenderai.
Gregory Peck ci sbatte in faccia il più grande Atticus Finch che la storia del cinema possa mai offrirci. L'uomo onesto che agli occhi dei figli e dello spettatore sembra alto dodici metri con le spalle quadrate e con la verità in tasca. Vedovo e che durante la narrazione si batte contro i pregiudizi razziali.
I protagonisti della vicenda sono i due fratellini Scout e Jem, a loro modo ribelli e pervasi dalla curiosità, qualità imprescindibili dell'infanzia. Sono loro a guidarci nel districato mondo che si nasconde dietro la siepe. E chi meglio di loro riuscirebbe a trasmetterci il senso di paura misto a meraviglia proprio della conoscenza...
La paura per il diverso è il tema ricorrente : la discriminazione razziale, i pregiudizi. Quella casa maledetta che cela il misterioso personaggio di Boo, temuto proprio perchè non conosciuto... e alla fine è proprio così, si ha sempre paura di quello che non si conosce.

« I vicini portano da mangiare quando muore qualcuno, portano dei fiori quando qualcuno è ammalato e altre piccole cose in altre occasioni. Boo era anche lui un nostro vicino, e ci aveva dato due pupazzi fatti col sapone, un orologio rotto con la catena, un coltello, e... le nostre vite. »

4 commenti:

  1. Bellissimo film, che mi ero ripromesso di rivedere al più presto! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confermo e aggiungo che è da rivedere almeno dieci volte alla volta!!

      Elimina

ATTENZIONE!!! Ho dovuto inserire il test di verifica dei commenti perché mi sono ritrovato un numero spropositato di spam.