ALOHA!


16 dicembre 2012

BUONA APOCALISSE A TUTTI!

Ci siamo, venerdì è il grande giorno. L'ultima settimana della Terra, è stato bello finché è durato ma quando i Maya si impuntano su una cosa non c'è verso di fargli cambiare idea. Comunque ricordate sempre:

"Ragazzi! Provocare Armageddon può essere pericoloso. Non tentate di farlo entro le pareti domestiche"


Se in questa ultima settimana non avete niente da fare, persone da conoscere, cibi da mangiare, sentieri da percorrere, allora io vi consiglio di leggere questo libro, giusto per non arrivare impreparati. Potrei elencare tutte le caratteristiche tecniche e strutturali per farvi capire se ci potrebbe essere qualcosa di vostro gusto, e l'unico motivo per cui non lo faccio non è il tempo (che non c'è, cazzo una settimana, l'ultima settimana) ma è che non ne sono capace. Quindi dico solo una cosa per convincervi a leggerlo: è divertente.

Scritto da due geni assoluti, Terry Pratchett e Neil Gaiman, il volume non narra della sfrontatezza di un dannatissimo calendario (limitato a conteggiare solo 5000 anni) ma racconta l'apocalisse quello vero, quello Biblico. E quando ci si mette quello (riferito al librone, quello lì, insomma avete capito, quello campione di incassi) le cose si fanno pesanti. Insomma questa non è l'apocalisse da overflow ma l'apocalisse dell'anticristo. Tutto rigorosamente predetto da una strega del XVII secolo, nella sua raccolta di profezie nell'introvabile volume - unico - "Le belle e accurate profezie di Agnes Nutter, strega", il solo con profezie vere.

Sulla Terra si incontrano due angeli, un Angelo Angelo di nome Azraphel e un Angelo Caduto - vedi come demone - conosciuto come Crowley,  che  lottano per evitare l'Irreparabile. Cioè che un ragazzino cresciuto dove non doveva crescere compia l'Atto Supremo. Ah, questo ragazzino è l'anticristo.

Crowley

"Magari fa tutto parte di un grande piano ineffabile. Tutto. Io, te, lui qualsiasi cosa. Una grande prova generale per capire se quel che hai costruito funziona bene, no? E inizi a pensare: non può essere una grande partita a scacchi cosmica, deve essere un solitario parecchio complicato. E non preoccuparti di darmi una risposta. Se fossimo in grado di capire, non saremmo qui. Perché è tutto… tutto…”
Azraphel

"Vedi, il male contiene sempre in sé il seme della propria rovina. Il suo fine è negativo, pertanto anche i suoi momenti di apparente trionfo implicano una successiva sconfitta. Non importa quanto i piani diabolici siano grandiosi, ben studiati o a prova di errore, la loro stupidità intrinseca, per definizione, si ripercuoterà contro i loro istigatori. Non importa quanto un piano possa apparire destinato al successo, poiché alla fine crollerà. Naufragherà contro gli scogli della disonestà e affonderà con un tuffo, svanendo per sempre, senza lasciare traccia, nei mari dell'oblio."

Tra streghe, cacciatori di streghe e Motociclisti dell'Apocalisse e cassette dei Queen, si va verso un monumentale epilogo.

Io intanto, che già l'ho letto, vado a finire di costruire il bunker. (si scusa per la disonesta assenza nei vostri blog, ma questo bunker non si costruisce da solo...)

15 commenti:

  1. Uno dei miei libri preferiti, scritto da due dei miei autori preferiti *__* Capolavorerrimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati che sono i miei autori preferiti in assoluto... immaginati quanto possa essermi piaciuto il solo leggere quei nomi accoppiati sulla copertina!!! *___*

      Elimina
  2. Pratchett non lo conosco, Gaiman molto meglio. Il libro sembra intrigante.

    Vado fuori tema. Se riesci a rispondere prima che la Terra imploda (e a quel punto sai che te ne fai del tuo bunker), come hai fatto tecnicamente a dividere il testo su due colonne? Giusto per curiosità, vedi mai che non schiattiamo tutti e potrebbe tornarmi utile.

    Comunque buona apocalisse anche a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due autori che stra-consiglio, così come il libro.

      Quel "dividere il testo su due colonne" fa parte degli effetti speciali del blog, non è che posso spiattellare in giro i miei trucchi... ma visto che siamo alla fine e che comunque siamo in periodo natalizio, te lo dico: in sostanza devi fare una tabella in html nella sezione html del "scrivi post"... potrebbe essere troppo tardi ma nel caso vedi http://www.html.it/pag/16061/attributi-di/ sono disponibile per chiarimenti, sempre che la Terra...

      Comunque grazie!

      Elimina
    2. Thanks, approfondirò l'argomento se sarò ancora in vita dopo la data fatidica.

      Elimina
  3. Uh, bellissimo, macchinoso, complesso ed estremamente sottile, tra i migliori di Pratchett (e di conseguenza di Gaiman, che invece non ho mai particolarmente amato) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande, in una frase hai descritto perfettamente questo libro. Sottoscrivo tutto tranne la considerazione di Gaiman, che reputo un Hulk.

      Elimina
    2. Eh, cosa vuoi, tolto Anansi che è molto simpatico le altre sue robe le ho trovato tutte farriginosissime e ultrapesanti e poi ho smesso di provarci del tutto...
      Pure Sandman non è che mi abbia mai colpito, infatti l'ho abbandonato dopo 6-7 numeri... Mah, forse sono storto io ;)

      Elimina
    3. Sai, non riesco a vederlo sotto quel punto di vista, non va preso sottogamba, ecco, però i suoi romanzi mi hanno sempre soddisfatto...così come le sceneggiature. Diverso invece per Sandman, che non conosco ancora.

      Elimina
  4. "Good Omens: The Nice and Accurate Prophecies of Agnes Nutter, Witch" lo sto leggendo ora, rigorosamente in lingua originale :) Gaiman ha scritto uno dei libri piu' belli di tutti i tempi (American Gods), Pratchett e il suo mondo disco non hanno bisogno di presentazioni. Che dire? Superstracapolavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In lingua originale renderebbe al 120%, ne sono convinto, magari prima o poi ci provo, e intanto ti invidio. American Gods di Gaiman è fantastico, i personaggi di Wednesday, Shadow e della moglie morta non li dimenticherò mai... come pure quelli di Nessun Dove, che ho adorato. Mondo disco è una seconda casa... ci faccio un salto sempre volentieri, amo Pratchett.

      Elimina
  5. Anche io non è che apprezzi granché gaiman ma questo ce l'ho e me lo devo propppio leggere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi sbrigarti perché il tempo stringe...

      Elimina
  6. Ormai siamo sopravvisuti e allora cosa fare...?
    Mi resta solo da augurarti magici giorni di festa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con grande sorpresa posso confermare che abbiamo ancora un pianeta su cui appoggiare i piedi!!! Quali migliori feste!?!?!
      Grazie e tanti auguri anche a te! :)

      Elimina